L’articolo evidenzia l’intrinseca relazione tra concetti di democrazia e salute mentale, nonché le relazioni tra dignità, diritti, partecipazione e felicità.