Covid-19 e Salute Mentale

in un dialogo internazionale


Un confronto personale e professionale sull’impatto emotivo della emergenza Covid-19 nel lavoro in salute mentale e nelle comunità terapeutiche democratiche.

Si è tenuto il 20 aprile 2020 una web conference che ha visto dialogare voci dal Regno Unito, Italia, Portogallo ed India.

Il Collettivo Internazionale INDTC ed il Consiglio Direttivo Italiano INDTC si sono incontrati per dialogare sulla emergenza Covid-19 e per condividere vissuti ed esperienze personali e professionali nei diversi contesti territoriali.

Come stiamo vivendo ed affrontando l’emergenza sanitaria ed i cambiamenti che essa richiede nelle nostre vite e nelle nostre pratiche di lavoro?

Come le comunità locali e professionali stanno gestendo la situazione?

Come possiamo mantenere viva la comunità terapeutica democratica, la democraticità e la dialogicità nei contesti professionali e nella comunità locale?

In un incontro appassionato ed emozionante i partecipanti hanno provato a dare risposta a queste domande.

Si sono incontrati territori, esperienze di vita, vissuti emotivi, pratiche professionali, azioni di cura, progettualità.

È emersa l’esigenza condivisa di una connessione vissuta come possibilità per mantenere ed alimentare in modo arricchente una funzione riflessiva, grazie anche all’uso delle nuove tecnologie, che ha reso possibile accorciare le distanze territoriali e garantire la cura della prossimità emotiva e professionale.

Un sentito grazie a Raffaele Barone (IT), Anando Chatterji (India), Peter Cockersell (UK), Marino De Crescente (IT), Rex Haigh (UK), Laura Liverotti (UK), Luca Mingarelli (IT), Jalil Kane (UK), Joao Pereira (Portogallo) per i loro generosi interventi.

Un grazie particolare a Laura Liverotti per la traduzione.

Grazie per il loro contributo anche se impossibilitati ad essere presenti ad Angela D’Agostino e Giuseppe Cardamone.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.